Mi sento brutto non so come fare

Essere “brutto” o avere un difetto fisico non è sinonimo di “buono a nulla”.

Sbagli dal momento nel quale inizi ad essere “brutto” per te stesso perché dai più importanza al giudizio altrui che al tuo. Sbagli se decidi di non far più nulla con la tua vita perché è colpa dei tuoi genitori che ti hanno fatto così Sbagli se inizi a dare la colpa al mondo che ce l’ha con te perché hai “le orecchie o gli occhi grandi” Sbagli perché puoi scegliere di vederti e vedere il mondo in modo diverso. Ricordati che non a caso si chiama AUTO-STIMA!

Smettila di autosabottarti perché è impossibile piacere a tutti ,è molto possibile invece piacere un po’ di più a te stesso se inizi a vedere le tue qualità e pregi e non i tuoi “difetti” e capisci che di questi ultimi ne abbiamo tutti, perché non esiste la perfezione!. Ogni uno ha delle insicurezze e paure delle quali non sei a conoscenza .Credimi ! Non sei da solo!

Guarda il bello che c’è in te, perché sono sicuro che c’è ne tanto. Buona Vita

Seguimi su questo blog per rimanere aggiornato sugli ultimi articoli e novità. Se vuoi contattarmi puoi farlo qui .Ricordati di essere felice!

I soldi non fanno la felicità,4 domande per ragionare..

I soldi non fanno la felicità
1-Ma se la felicità è uno stato emotivo temporaneo e non duraturo nel tempo cosa fanno veramente i soldi?

Comprano Tempo!
E no dirai questo sicuramente è un altro poveraccio, no non lo sono . Voglio soltanto riflettere con te con 4 domande.

Il problema sai qual’è?.Che sei stato educato nel consumismo e nella idea che per Essere devi per forza Avere, quando in realtà è tutto il contrario .
Quando compri un telefono caro ciò che ti rende felice è l’emozione che provi(cosa penseranno gli altri,ora si sono qualcuno,ecc )non è l’oggetto in se a renderti felice perché guarda caso la maggior parte delle persone che ha un teléfono caro non sa fare altro che andare sui social e scrivere su whatsapp o qualche email.L’interessa averlo,punto.
2-Se io ti chiedesse ora quale è stato il momento più felice della tua vita sicuramente mi risponderai con una esperienza che non ha nulla a che fare con i soldi..pensaci ti do 10 secondi ..

Paulo Coelho disse
Non misurare la tua ricchezza per il denaro che hai, misuralo per quelle cose che hai che non cambieresti per soldi .

Ed ecco che arriva l’altra mia domanda
3-Qual’è quella cosa che hanno e cercano sempre di avere i “ricchi” che ti darà la vera possibilità di essere felice ?ti do 5 secondi
Il tempo! Perché è l’unica risorsa limitata che tutti noi abbiamo
Il tempo ti darà la possibilità di poter viaggiare, fare follie, divertirti, stare con la tua famiglia(quanti genitori si son persi momenti unici dei figli perché stavano lavorando e rincorrendo i soldi?) ,il tempo ti darà la possibilità di scoprire te stesso di fare nuove amicizie, di poter aiutare gli altri di emozionarti libero e senza pensieri!.
4-Ecco la mia ultima domanda, cosa ti impedisce ora di chiamare un tuo amico o amica e fare un tuffo in mare, ballare spensierati per strada o mangiarvi un gelato sorridenti ed avere proprio oggi una giornata felice? I soldi? Non penso!. Se hai il tempo puoi farlo smettila di aspettare i soldi x fare cose che puoi fare oggi stesso!
E smettiamola con sta storia di piangere sullo yatch o la Lamborghini perché sempre pianto è!
Se piangi e sei ricco vuol dire che hai dei problemi che i soldi non possono risolvere

Si discute per capire, non per aver ragione..

Si discute per capire non per avere ragione.

Quante situazioni sgradevoli si potrebbero evitare se fossimo in grado di capire questo?


Quanti clienti, quante trattative, quanti colleghi e quante persone importanti nella nostra vita e nel lavoro avremmo potuto “non perdere” e fossero al nostro fianco ancora oggi?
Questa maledetta abitudine di voler aver sempre la meglio e l’ultima parola non fa che creare danni irreversibili nel mercato del lavoro e nella nostra vita di tutti i giorni.
Se imparassimo a creare empatia, ad ascoltare(e non sentire) e soprattutto a guardare le soluzioni piuttosto che il problema penso le cose sarebbero ben diverse oggi giorno.
Ricordiamoci che la maggior parte delle volte il problema non sta nel “problema in sé” ma nella nostra percezione dello stesso. Se guardiamo le cose per ciò che sono e non per ciò che vorremmo esse siano o cerchiamo subito
il famoso “pelo nel uovo” non troveremo mai il giusto equilibrio che ci permetterà di vivere e lavorare in totale serenità.
Imparare a dare il giusto peso ad ogni situazione e non tenerci per troppo a lungo dentro ciò che ti toglie energia, che ci blocca e ci fa anche perdere la concentrazione su quello che è il nostro obbiettivo finale è un dovere.
Fermiamoci un attimo ed iniziamo a provare gratitudine e riempirci di vibre positive e smettiamola di cercare di aver
sempre la ragione perché il nostro valore non lo dimostriamo provando che un altra persona ha tolto ma con le nostre azioni e la nostra coerenza di ogni giorno.
IL NOSTROO VALORE LO DIMOSTRIAMO CON I NOSTRI RISULTATI
Buona Vita e La vida es un Carnaval!

Il bicchiere e il Professore


Non è questione di peso, è questione di Tempo! Oggi sottopongo alla vostra attenzione questa meravigliosa storia di un professore
di psicologia durante una sua lezione.

Proprio al inizio della lezione il professore ferma tutto e prende in mano un bicchiere mezzo pieno d’acqua, lo solleva
e lo mostra a tutti i suoi studenti chiedendogli
Quanto pesa questo bicchiere?

Gli studenti scioccati lo guardano con un po’ di dubbio ,alcuni prendono coraggio ed iniziano a rispondere,200,300 400 grami!
Il professore gli guarda e con un leggero sorriso le rispose
Il pezzo di questo bicchiere non ha alcuna importanza!

Ma come professore ci ha appena chiesto il peso!
Si esattamente ma ciò che conta e per quanto tempo lo tenete sollevato

Se lo sollevi per 1 minuto non creerà danno alcuno
se lo sollevi per diverse ore comincerà a farti male il braccio
se lo sollevi per l’intera giornata ti troverai col braccio fratturato o paralizzato

Ecco vi dico questo proprio perché succede la stessa identica cosa con i pensieri negativi, lo stress e le preoccupazioni
Se ci dedichi il tempo minimo indispensabile la nostra mente non ci risente
se ci dedichi un paio d’ore comincerai a sentire stanchezza, mal di testa e nervosismo
Se invece ci dedichi intere giornate rimuginando i problemi e pensandoci più del necessario
ad un certo punto ti troverai con la mente bloccata senza via di fuga ,ti paralizzerai

Invece di focalizzarci sui problemi e portarli avanti per giorni dobbiamo portare la nostra attenzione
sulle soluzioni in modo da poter imparare dalla esperienza e portare avanti un risultato soddisfacente
per poter vivere in serenita e pace con noi stessi e col mondo.
Invece di tenere il peso del bicchiere fino a paralizzarti ,impara a lasciarlo cadere e andar avanti

Ogni problema ha una sua soluzione è inutile sprecare la nostra vita in continua confusione
Enjoy the moment, find solutions not confusion

Internet e Mondo Reale

I tempi non sono cambiati, siamo cambiati noi.
Ti ricordi quando eri piccino e non serviva praticamente nulla per divertirti e stare bene insieme ai tuoi amici?

Quei tempi dove non c’era internet ne tutta questa tecnologia e bastava un albero ,un pezzo di legno o una semplice palla per passare una giornata stupenda insieme ai tuoi amici? ; o magari quando bastava andare a mangiare un gelato con i colleghi del lavoro e ci guardavamo tutti in faccia e sorridevamo anche sulla piu triste battuta perché provavamo immenso piacere a stare insieme ed era quasi un appuntamento fisso ogni settimana far qualcosa insieme senza un telefono ne nessuna distrazione tecnologica?

Ecco oggi volevo parlare di questo,20/30 anni fa non avevamo bisogno di nessuna tecnologia per passare una delle giornate più belle della nostra vita. Oggi basta una super notizia o un video su qualche piattaforma social o qualche foto per avere questa strana sensazione di pienezza, magari seduti sul divano, sdraiati sul letto o in pausa pranzo mentre siamo al lavoro

Non molliamo il telefono o il pc!.
Questo articolo lo faccio per ricordarti che c’è ancora tanta di quella vita la fuori in mezzo alla natura ,fra i nostri amici, nelle piccole cose, nelle gite o nel mettere semplicemente i nostri piedi sul’erba in mezzo a un prato.No non dirmi che non hai tempo,perche il tempo c’e l’hai,è una questione di priorità.

Noi tutti quanti abbiamo questo meraviglioso dono che si chiama SCEGLIERE e possiamo utilizzare a nostro vantaggio, basta farlo bene..
Lascia stare per un po’ il telefono ed inizia a goderti un po’ di più la tua vita, ciò che sta intorno a te. Respira!.
Sei l’unico responsabile della tua felicita, non continuare ad aspettare perché la vita è tua e la scelta…è anche TUA!
Buona Vita

Photo by Andrea Piacquadio on Pexels.com

Ascolta CarNaval un brano motivazionale per questa estate 2021 su questo link su Spotify per caricarti di gOOD vIBES

Carnaval Una canzone di Gioia e Speranza-Lyrics

CaRnAvAL
Carnaval,Motivo
2020 sembrava finita
Una strage,uno schifo di vita
La partita sembrava infinita
Senza piu una gioia,senza piu una vita

Amico mio te l’ho detto non Mollare eh!
Che non c’e buio destinato a non brillare eh!
é la tua vita tu puoi far come ti pare
ma ricorda nella pioggia non smetter di Ballare

E per questo oggi ti faccio sta richiesta
Buon Marinaio si conosce n’la Tempesta
Perche la Vita amico mio è una festa
Quindi su le mani,ti ricorderai di questa!
PALMA!””

Perché la vita è un Carnaval
Devi Rinascere
Se a te qualcosa te va Mal
Non Devi Smettere
Col tuo sorriso vai avanti
Non lo Perdere
Perché la vita e un Carnaval
Ce la puoi fare, Te Ce la puoi fare!
…………………………….
Ogni problema ha una sua soluzione
Non sprecare la tua vita in confusione
L’Arcobaleno arriva dopo l’acquazzone
Vamos Rialzati cantiamo sta canzone
perché la vita è
Pioggia, Sole
Gioia, Dolore
Buio, Luce
Pace, Amore
Samba!
………………
Perché la vita è un Carnaval
Devi Rinascere
Se a te qualcosa te va Mal
Non Devi Smettere
Col tuo sorriso vai avanti
Non lo Perdere
Perché la vita e un Carnaval
Ce la puoi fare,Te Ce la puoi fare!
……………….
RICORDATI DI ESSERE FELICE
è un messaggio di..Motiv0

Ricordati di Essere Felice!

Dare tanto amore e ricevere poco o nulla. I capitolo (Blocco Emotivo)

Io do tanto amore e non ricevo nulla indietro.

Hai presente quei momenti nei quali dai tutte le tue attenzioni, rispetto e amore al tuo partner e non ti senti per nulla ricambiato?. Ecco, oggi vi parlerò proprio di questo .

Se una persona ti ama veramente ti darà amore quello vero, Se non ti ama ti darà esattamente ciò che ha o ciò che deve dare pur di non perderti e cercherà di andar avanti in questo modo, con questa routine magari per non restare solo o per cercare di colmare un vuoto, un dolore o una grande delusione avuta in passato.

Se dai tanto amore e non ricevi nulla indietro anche se non ti piacerà ciò che sto per dirti. Va anche bene!, perché nella vita bisogna dare per il piacere di dare in primis, non per ricevere per forza sempre qualcosa in cambio altrimenti non lo si fa con vero amore ma si cerca di fare una specie di “transazione bancaria”

Il problema si pone quando l’altra persona non è in grado di Ricevere ciò che dai, perché ha tanto da sistemare dentro di sé del ultima relazione avuta e quindi non era pronto ad entrare in una nuova relazione amorosa. Questa persona può dare soltanto ciò che ha, continuerà a ricambiare la tua stessa medicina solo perché deve farlo non perché lo sente veramente ,ed é proprio lì la fregatura perché non puoi dare qualcosa che non hai, che non conosci.

Amare richiede un grande impegno e non sono tutti disposti a prendersi tutta la responsabilità che serve per affrontare un rapporto amoroso. In questi casi ,le soluzioni sono due o si continuare a dare veramente tanto tanto di quel amore fino a riempire l’altra persona e fargli scordare ciò che ha vissuto in passato, o mollare e lasciarla risolvere questo passato turbolento e se ci vorrà veramente tornerà…Detto questo.. Buona Vita!

Le persone non sono i loro Comportamenti

Quante volte ti è capitato di giudicare una persona per un comportamento inaspettato che ha avuto? O magari di identificarla come buona o cattiva soltanto per qualche azione non gradita nei tuoi confronti? Ecco proprio di questo vi parlerò oggi.
AMORE :Hai presente quando conosci qualcuno e all’inizio si comporta in modo egregio e
dopo un paio di mesi si trasforma? Ecco ti sei creato una immagine sbagliata di questa persona perché basata esclusivamente sul suo comportamento, non si è trasformata, si è
semplicemente rivelata per quello che è sempre stata, siamo stati noi a giudicarla o identificarla secondo le nostre credenze e le nostre aspettative troppo alte.

Famiglia: Se un bambino, ad esempio, dipinge con la matita su un muro di casa e noi lo colpevolizziamo o ancor peggio lo etichettiamo come un bambino Cattivo continueremo a vivere facendogli credere di essere veramente cosi, tutto questo a causa di un singolo comportamento. Ora ti chiedo cosa sarebbe più funzionale?
dire a questo bambino, ascolta ciò che stai facendo non mi piace e non va bene
o semplicemente Sei un bambino cattivo?
Lavoro: Mettiamo il caso che un nostro collaboratore, un collega un giorno si comporta in modo poco professionale con un cliente a causa magari
di un problema famigliare che non è riuscito a risolvere
Cosa facciamo? Etichettiamo il collega come una persona poco professionale o scorretta? o cerchiamo di fargli capire che che ciò che sta facendo non va bene e dovrebbe cambiare approccio?
Ecco ,il punto è proprio questo ! Se ci fermiamo al semplice giudizio e classifichiamo la gente in base ai loro comportamenti ,non diamo la possibilità di un cambiamento o miglioramento personale che aiuterebbe loro in primis e poi anche noi nella nostra vita, nelle nostre relazioni o nel contesto lavorativo, perché in fondo anche noi siamo essere umani e possiamo sbagliare continuamente, quindi si Chi siamo noi per Giudicare?
E te? Ti è mai successo di aver giudicato o classificato qualcuno in base ad un episodio particolare?

Prima del esame

Ogni volta che dovevo fare una esame mi sono sempre chiesto

Cosa sucederebbe nella mia vita se riuscissi ad ottenere un bel 8,9 o un 10?Come mi sentirei? Cosa significherebbe per me e la mia famiglia?

mi sentivo un po’ volare! , cavolo sarebbe bellissimo!, ecco subito dopo mi chiedevo. Cosa sono disposto a fare per ottenere quel risultato? Di tutto!…ECCO ALLORA

Prima cosa bisogna studiare, si studiare tanto!. Se non abbiamo avuto risultati ottimali in passato possiamo chiedere una mano a qualcuno che ha già raggiunto i risultati che noi vogliamo e chiederle gentilmente come fa ad ottenere quei voti ,in che modo studia, che tempi ha, come si organizza, come fa a non distrarsi e cosa pensa e cosa fa il giorno del esame, come si pone davanti a questa nuova sfida? Dovevo cercare semplicemente di imparare ,copiare un po’ dai suoi metodi di studio ed adattarli a quelli miei per raggiungere ottimi risultati. Se lui può anche io Posso!
Era fondamentale ricordare che il mio passato non determina il mio futuro, vale a dire che se nel ultimo non è andato molto bene non significa che per forza in questo andrà di nuovo cosi. Se ho studiato abbastanza ed ho seguito i giusti metodi, ho imparato dagli errori fatti e riesco a dire a me stesso CE LA POSSO FARE! con convinzione ho tutto ciò che mi serve per farcela !
Porto la mia attenzione e le mie energie sul risultato(immagino un bel 8,9,10 e lo scrivo da qualche parte bello grande)Lo visualizzo e cerco di attrarre il mio obbiettivo ; anche se mancano pochi giorni per l’esame elimino tutto ciò che non mi aiuta, pensieri che mi limitano, persone o oggetti che mi distraggono continuamente e tiro fuori il meglio di me.
Il giorno del esame faccio una ultima cosa, una bella colazione, mi idrato bene e vado dai miei cari e per dirgli un bel ti voglio bene, cerco di respirare amore e di fare un bel sorriso di prima mattina cosi mi riempio di energia positiva.
detto questo…spero vi sia stato utile questo articolo su cosa faccio prima di un esame…se ti è piaciuto lasciami un tuo feedback Buona vita, Buon Esame e la vida es un Carnaval!

Perché si è perso il bello della vita?

Questa mattina uno dei miei follower su Tiktok mi ha fatto questa bellissima domanda…Pedro perché si è perso il bello della vita?

Per me è stato un enorme piacere risponderle, avevo purtroppo soltanto 1 minuto per fare la video risposta ed ecco perché ho deciso di scrivere questo piccolo articolo.Ho risposto cosi

Perché è più facile pensare negativo e non siamo stati educati per gestire le nostre emozioni , perchè non abbiamo fiducia in noi stessi e ascoltiamo le vocine limitanti in testa che ci dicono che nn siamo capaci di migliorare,che certe cose sono troppo per noi e non ce le possiamo permettere,perche abbiamo dimenticato il nostro sacrosanto diritto di sognare

Forse perché sprechiamo troppa energia in cose e persone inutili, tanti credono che la vera felicità sta nel raggiungere un obbiettivo materiale e non spirituale, insomma che bisogna per forza AVERE per poter ESSERE, non pensiamo più al bene comune e la condivisione ed ogni uno pensa a coltivare il suo orticello, perché alcuni lavori non ci fanno più crescere e finiamo nella Ruota del criceto della abitudine, perché vogliamo crescere si ma per farlo dobbiamo aiutare gli altri ,soffrire, cadere e imparare che i problemi capitano per noi e non “a noi” . Abbiamo troppa paura di uscire dalla nostra zona di comfort e metterci in gioco .Forse perché i tempi sono cambiati e noi continuiamo con gli stessi pensieri di 30 anni fa..

Vi lascio la video risposta su YouTube qui sotto, attendo i vostri commenti

https://youtube.com/channel/UCGdO4fgeYtZ_20XFn0axfCw